martedì 30 settembre 2008

Polizia indaga sulla morte di una sex-doll

A Izu (Shizuoka) la mattina del primo settembre, una signora che porta a spasso il cane nota una cosa strana: un sacco a pelo da cui si vede uscire qualcosa. Sembra si tratti di un manichino sdraiato con le ginocchia piegate, infatti non si sente nessun odore e neppure il cane sembra interessato. Quando torna a casa, la signora racconta al marito ciò che ha visto. Dopo averla ascoltata, il marito decide di andare a controllare, così prova a toccare il manichino con un bastone, ma si accorge che non può essere un manichino perchè non è rigido, ma morbido come una persona e decide di chiamare la polizia. Arrivarono 15 poliziotti e chiudono la strada che fiancheggia il boschetto dove è stato trovato quello che ora mai si crede un cadavere. In effetti i particolari lo fanno sembrare tale, dal sacco a pelo spuntano solo i capelli ed i piedi sporchi di terra. Inoltre ci sono tre corde, una ai piedi, una alla vita e l'altra intorno al collo. Gli ispettori confermano che è un cadavere e fanno cercare tracce ed impronte nei dintorni. Alla fine il corpo viene rimosso e portato dal medico legale per l'autopsia, il quale finalmente si accorge che in realtà si tratta di una bambola in silicone. La bambola è alta 168cm per 54 kg, fatta interamente in silicone, somiglia in tutto ad una ragazza vera. Bambole così costano anche 1.300.000 yen (circa 8500euro), se volete un esempio guardate queti siti: realdoll.com, honeydolls.jp. A questo punto la polizia non può fare altro che cercare la persona che ha fatto questo scherzo e una settimana dopo, un uomo di 60 anni confessa di aver abbandonato lui quella bambola nel bosco. Racconta che dopo avere perso la moglie, lui ha comprato questa "ragazza" e ha cominciato a viverci insieme. Però ultimamente suo figlio gli ha proposto di vivere con sua famiglia, perché l'uomo ha un problema di cuore e non sta tanto bene. Quindi decide di sbarazzarsi della scomoda inquilina e non sapendo dove buttarla, decide di portarla in un posto lontano, ma tra i problemi di cuore ed il peso eccessivo, l'abbandona lì vicino.
Se qualcuno avesse lo stesso problema, sappia che basta chiamare la ditta dove l'ha comprata e loro vengono a riprendersela.

giovedì 25 settembre 2008

Eataly in Giappone

eataly japanDopo Torino e Milano, dal 27 settembre Eataly apre anche a Tokyo. Eataly, nei propri punti vendita offre la possibilità di degustare piatti ed acquistare gli alimenti che distribuisce. Nel punto vendita di Tokyo saranno anche organizzate varie manifestazioni con lo scopo di far conoscere i prodotti italiani oltre a degustazioni e corsi di cucina. Attualmente, per l'italia è disponibile anche uno store on-line per la vendita dei prodotti, chissà se questo servizio sarà offerto anche in Giappone. Se volete maggiori informazioni potete vedere il sito www.eataly.co.jp

lunedì 15 settembre 2008

Ramen - ricetta

RamenDa oggi è iniziato il freddo e così ci è venuta voglia di piatti invernali, un classico è il Ramen ラーメン. E' un piatto molto popolare in Giappone che viene consumato anche molto spesso da chi lavora, nella pausa per il pranzo. Questo perchè è veloce da preparare ed i giapponesi riescono a mangiarlo in pochissimo tempo, tra rumori vari che a noi vengono vietati fin da piccoli. Se volete prepararlo a casa potete seguire la nostra ricetta:
    Ingredienti per una ciotola di ramen:
  • 400cc circa di brodo che secondo il gusto può essere di pollo, manzo o verdura.
  • pasta, bigoli oppure troccoli sono quelli più simili alla pasta per ramen.
  • salsa di soia.
    Come guarnizione, a picere:
  • porro
  • germogli di soia rosolati in padella con salsa di soia
  • fettine di arrosto
  • uovo sodo
  • mais
  • wakame
  • nori
    Preparazione:
  1. Preparare il brodo e quando pronto aggiungete 1 cucchiaio da cucina di salsa di soia, 1 cucchiaino di sale ed uno di zucchero, un pizzico di pepe. Tenete presente che il brodo per ramen ha sempre una sapore molto deciso anche abbastanza salato.
  2. Preparare la pasta, facendola bollire normalmente.
  3. Mettete la pasta scolata nella ciotola e coprite quasi completamente con il brodo condito.
  4. In fine, guarnite con gli ingredienti che avete deciso di usare. Nella foto sopra abbiamo usato delle fettine di arrosto, uovo sodo, germogli di soia e porro.
Nei ristoranti di ramen, solitamente offrono 3 tipi di gusti shoyu(=salsa di soia), sale e miso. Il brodo è preparato con pollo, con osso di maiale (tonkotsu) oppure pesce, però non c'è una regola, quindi potete prepararlo seguendo il vostro gusto.
RamenRamen

sabato 6 settembre 2008

Kuro Obi - Cintura Nera

Kuro ObiSe volete veramente conoscere la filosofia che sta alla base del Karate, dovete assolutamente vedere questo film. Ambientato nei primi anni dell'era Showa 1932, racconta di come un maestro (sensei) in punto di morte, decida di tramandare al più meritevole dei suoi tre allievi la cintura nera (kuro obi) appartenuta al dojo. Solo gli insegnamenti del sensei mostreranno, a chi li seguirà, la via per affrontare non solo il nemico ma anche la vita. L'erede della cintura nera avrà anche il compito di tramandare gli insegnamenti ricevuti. Una cosa fondamentale da sapere é che tutti gli attori protagonisti sono maestri di karate e tutti i combattimenti sono stati eseguiti veramente, senza controfigure. Guardate questo video. Se volete acquistare il film, potete comprare da qui.
Karate ni sente nashi 空手に先手なし
nel karate non si attacca mai per primi