giovedì 23 marzo 2006

Toilet in giappone

Al giorno d'oggi si applica la tecnologia a qualsiasi campo, ma solo i giapponesi sono arrivati ad applicarla anche alla toilet トイレcreando il washlet, noi siamo rimasti al 18° secolo epoca in cui è comparso il bidet. Per esperienza personale posso dire che il primo utilizzo di questo tipo di toilet lascia un po' perplessi, bisogna abituarcisi, ma dopo aver passato tre settimane in giappone devo dire che mi è spiaciuto farne a meno. Le nuove versioni di toilet hanno delel funzioni incredibili, si aprono da sole appena ci si avvicina, e naturalmente scaricano l'acqua e si chiudono quando ci si alontana. E' possibile inserire del profumo in modo che venga vaporizzato appena ci si siede e nella pulsantiera è integrato un lettore mp3 che attraverso scede SD permette di ascoltare la musica. Se volete vedere un fantastico video di come funziona seguite questo LINK.

2 commenti:

Luigi ha detto...

Mi avete fatto ricordare la mia esperienza con questo adorabile ma infernale marchingegno.
La prima volta che ne ho incontrato uno in un hotel di Osaka non avevo idea di come funzionasse e le istruzioni, diligentemente appese al muro, erano in Giapponese.
Ho provato un po' a premere pulsanti e bottoncini ma non succedeva nulla.
Poi ho provato a sperimentarlo "dal vivo" e, libidine, ho realizzato che il sensore che sentiva quando c'era qualcuno seduto, funzionava egregiamente.
Tra spruzzini dritti, incrociati, soffi di aria calda regolabile ed altri goduriosi gadget, era una vera libidine.

Mabataki ha detto...

Ciao Luigi.. Effettivamente solo usandolo si può capire la comodità. Anch'io prima di provarlo non immaginavo fosse semlice e comodo da usare. Sarebbe bello se li vendessereo anche in italia.