giovedì 18 giugno 2009

Communication Support Board

communication support boardIn giappone 12.000 questure e 24.000 posti di polizia da un anno usano un Communication Support Board per comunicare con gli stranieri o con i non udenti. I risultati ottenuti sono buoni, con questo metodo é possibile farsi comprendere, attraverso i disegni anche da chi parla un'altra lingua. Ad esempio, tempo fa in un posto di polizia vicino al Tempio di Asakusa a Tokyo, una donna italiana che non sapeva il giapponese, con l'ausilio di un Communication Board é riuscita a spiegare ai poliziotti che aveva perso la borsa in treno ed alla fine ha riavuto la sua borsa.
Se siete curiosi, potete vedere com'é fatto un communication board: file PDF.
Qui invece ci sono quelli che usano nelle stazioni dei treni: file PDF.

1 commento:

Apo ha detto...

Sembra una stupidaggine, ma avrei voluto fosse disponibile anche alla polizia di Málaga quando mi hanno rubato il cellulare. È stata un'impresa fargli capire anche solo il colore del telefonino. :S