giovedì 6 maggio 2010

Ikayaki - ricetta

IkayakiCome abbiamo già scritto nell'articolo su Ikayaki いか焼き, a Osaka questa specie di frittata è molto popolare e molte persone la mangiano come merenda. Essendo un piatto molto semplice abbiamo voluto provare a cucinarlo.
    Ingredienti per 7-8 ikayaki (per 2-3persone):
  • 300cc di farina tipo 0
  • 100cc di maizena
  • 350cc acqua
  • 180g calamaro
  • sale q.b
    Preparazione:
  1. Preparate una pastella mescolando bene la farina, maizena, acqua e sale (facoltativo: se avete dashi solubile potete aggiungerne circa un cucchiaino oppure potete usare 1 o 2 cucchiaini di salsa di soia)
  2. Aggiungete alla pastella il calamaro tagliato in pezzettini di circa 2 cm.
  3. Lasciate riposare più di 1 ora nel frigo (così la pastella e i pezzi di calamaro diventano più omogenei)
  4. Scaldate bene la padella e ungete lggermente.
  5. Versate circa un mestolo di pastella (come per preparare i pancake) e cuocete a fuoco medio.
  6. Dopo un paio di minuti, la pastella comincia ad asciugare (cuocere) allora, giratelo e poi schiacciatelo bene. E' importante schiacciarlo bene, in Giappone per fare ikayaki si usa una piastra che pressa entrambi i lati.
  7. Dopo 1- 2 minuti, giratelo di nuovo e schiacciatelo bene.
  8. Continuate a girarlo ed a schiacciarlo fino a quando sarà ben dorato da entrambi i lati.
  9. Condite con la salsa per Okonomiyaki, piegatelo a metà (così viene venduto nei negozi)
  10. *Se non avete la salsa per Okonomiyaki, potete mangiarli anche senza salsa perché è già buono così. Oppure potete mettere un po' di salsa di soia e maionese.
Buon appetito.

4 commenti:

acquaviva ha detto...

ho provato la ricetta e con l'acqua indicata l'impasto viene molto spesso, non si riesce a stendere in padella come una crepe. Che spessore dovrebbe avere la crespella? Non ho mai assaggiato l'originale quindi non ero sicura di regolarmi bene.
Ho usato seppia invece di calamaro ed è rimasta tenera nonostante la cottura in padella non sia brevissima. Consigli in merito?
Il sapore era comunque buonissimo, complimenti per la ricetta!

Mabataki ha detto...

Grazie per i complimenti.. Ikayaki somiglia ad una piadina che nell'impasto incorpora il calamaro. Quindi ha lo spessore più o meno di una piadina, ma la consistenza è diversa, più morbida. Mi rendo conto che non è semplice cucinare qualcosa che non si è mai assaggiato. Peccato che in Italia non ci sia la possibilità di assaggiarlo, ad Osaka è un piatto molto popolare da mangiare in piedi e lo si trova solitamente in molte bancarelle quando ci sono i matsuri.

Fannie ha detto...

la ricetta è molto interessante... la proverò appena possibile, ma ho avuto questa folle idea, e se la cuocio nella piastra dei waffel? immagino possa sembrare un eresia... (-_-)

Mabataki ha detto...

Non sappiamo come posa venire nella piastra dei waffel perché ikayaki sono sottili... peró tutto si puó provare.. poi facci sapere come vengono :)